Quaky

 

"Coscienza fonologica - scuole dell’infanzia ladine"
QUAKY

 

Presentazione

il 17 settembre alle 17.00 nella »Saliëta« - Ortisei

 

Introduziun | Einführung | Introduzione

Hannelore Insam
Direturia| Direktorin | Direttrice

Florian Mussner
Assessur | Landesrat | Assessore

Roland Verra
Intendënt | Schulamtsleiter | Intendente

Presentaziun | Präsentation | Presentazione

»Quaky«

Sabine Hofer | Veronica Rubatscher
Coordinamënt dl proiet | Koordination des Projektes | Coordinamento del progetto

Moderaziun | Moderation | Moderazione

Edith Ploner
Ispeturia dles scolines | Kindergarteninspektorin | Ispettrice Scuola dell’Infanzia

Buffet

Download: Invito

 

È una verità assodata che la lingua formi e condizioni il pensiero. Essere consapevoli dei fenomeni linguistici dovrebbe quindi migliorare la qualità non solo della nostra espressione ma persino del nostro pensiero. La consapevolezza fonologica è una di queste qualità che dovrebbe incentivare le nostre capacità linguistiche e cominciare già dalla prima infanzia a sperimentare alcuni aspetti di questa consapevolezza è sicuramente la via migliore per progredire in questo settore.
È per questo motivo che reputo la pubblicazione Quaky uno strumento validissimo per l’educazione linguistica in età prescolare, anche alla luce del fatto che mancano finora pubblicazioni di questo tipo, elaborate appositamente per la realtà plurilingue delle località ladine.

Da diversi anni a questa parte siamo impegnati in un processo d’innovazione per quanto riguarda l’approccio all’alfabetizzazione plurilingue nelle nostre scuole. E’ una sfida importantissima, perché da un lato favorirebbe l’acquisizione di una competenza trilingue bilanciata mentre dall’altro potrebbe favorire la consapevolezza delle pari dignità delle lingue delle nostre località, andando quindi anche a sostenere la lingua più esposta, quella ladina.

Le attività coordinate per un approccio integrato al contatto ludico con le tre lingue nella scuola dell’infanzia sono di valido sostegno propedeutico alla fase dell’alfabetizzazione. Offrire un valido strumento operativo per la coscientizzazione fonologica a questo livello formativo è un ulteriore incentivo all’educazione linguistica integrata.

Va sottolineata la capacità ideativa e creativa delle autrici di quest’opera, che denota una profonda sensibilità per la comprensione dell’immaginario infantile. Le indicazioni metodologiche ed operative che fanno parte del pacchetto di strumenti didattici potranno validamente sostenere le nostre educatrici in questa nuova sfida dell’educazione linguistica nel modello formativo delle località ladine.

Vorrei inoltre esprimere il mio riconoscimento particolare a tutti coloro i quali hanno contribuito alla buona riuscita contenutistica e formale di questo supporto didattico.

Dr. Roland Verra
Intendente scolastico

Cuntać